Gaza, Brignone: Grave risposta violenta dell’esercito israeliano

“Men­tre Ivan­ka Trump dice che loro pre­ga­no per la pace, l’am­mi­ni­stra­zio­ne repub­bli­ca­na, gui­da­ta da Donald Trump, com­pie azio­ni che por­ta­no in dire­zio­ne oppo­sta. E gli allea­ti israe­lia­ni si sono sen­ti­ti abi­li­ta­ti a dare una rispo­sta vio­len­ta nei con­fron­ti di chi mani­fe­sta­va a Gaza. Il risul­ta­to è un mas­sa­cro. Il bilan­cio di alme­no 43 vit­ti­me è dav­ve­ro una tra­ge­dia inac­cet­ta­bi­le”. Lo dichia­ra la segre­ta­ria di Pos­si­bi­le, Bea­tri­ce Bri­gno­ne dopo i fat­ti avve­nu­ti a Gaza.
 
“La deci­sio­ne degli Sta­ti Uni­ti di apri­re l’am­ba­scia­ta a Geru­sa­lem­me — aggiun­ge Bri­gno­ne — è sta­ta una gra­ve pro­vo­ca­zio­ne che ha fat­to esplo­de­re la ten­sio­ne e favo­ri­to l’o­pe­ra­zio­ne del­l’e­ser­ci­to israe­lia­no. La comu­ni­tà inter­na­zio­na­le non può sta­re a guar­da­re: tra le vit­ti­me ci sono anche don­ne e bam­bi­ni. La pace non può esse­re costrui­ta così: biso­gna fer­ma­re l’e­sca­la­tion di tensione”. 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Anche ammesso che fosse condivisibile l’obiettivo di anticipare la conclusione del percorso scolastico, l’ipotesi della riduzione a quattro anni del ciclo secondario appare superficiale e semplicistica. In pratica, si tratterebbe di farcire in quattro anni gli studenti dei medesimi contenuti attualmente sviluppati in cinque.