500 euro

Anche quest'anno continueremo a erogare fondi a amministrazioni comunali ostili all'accoglienza, che non vedono l'ora di disfarsi dei profughi, che non hanno interesse a fare le cose bene e che, in definitiva, danneggiano tutto il sistema
Nella politica dei bonus a pioggia è finito anche il sistema di accoglienza, come se non fosse sufficiente la mancanza di trasparenza che già caratterizza la gestione straordinaria
Il caso era esploso sin da subito: il famigerato bonus da 500 euro per i neomaggiorenni configurava una vera e propria "discriminazione di Stato", essendo destinato solamente alle ragazze e ai ragazzi aventi cittadinanza italiana o di Paesi membri dell'Unione Europea, e non a coloro che, pur vivendo nel nostro Paese, non hanno ancora la cittadinanza.