Un PolitiCamp dedicato ai bambini e alle bambine

Il Poli­ti­Camp di quest’anno sarà dedi­ca­to al Futu­ro, del Pia­ne­ta, del­le gio­va­ni gene­ra­zio­ni, quel­lo che dob­bia­mo ini­zia­re a costrui­re subi­to, sen­za più indugi.

Per la pri­ma vol­ta pro­via­mo ad rea­liz­za­re un’idea che da tan­to mi frul­la in testa: un camp dedi­ca­to ai bam­bi­ni e alle bam­bi­ne. Un vero pro­prio camp poli­ti­co. Cer­can­do di adat­ta­re alla loro età i valo­ri e le bat­ta­glie che por­tia­mo avan­ti ogni gior­no per costrui­re un Pae­se miglio­re dove far­li crescere

E così saba­to 20 nel pome­rig­gio, gra­zie alla dispo­ni­bi­li­tà e le com­pe­ten­ze di Fran­ce­sca Druet­ti, Anna­li­sa Cor­ra­do, Eula­lia Gril­lo e Gian­mar­co Capo­gna ter­re­mo labo­ra­to­ri di Anti­fa­sci­smo, Ambien­te, Edu­ca­zio­ne musi­ca­le e Rispet­to del­le Differenze.

I labo­ra­to­ri sono pen­sa­ti soprat­tut­to per bam­bi­ni e bam­bi­ne in età da scuo­la pri­ma­ria, ma sono bene­ve­nu­ti anche i più pic­co­li e i più grandi.

Poi fare­mo vota­re i bam­bi­ni e le bambine!
Duran­te le gior­na­te del camp ci sarà anche un’urna dove potran­no indi­car­ci, con dise­gni o let­te­re, qua­le dovreb­be esse­re secon­do loro la cosa più urgen­te che i gran­di dovreb­be­ro fare per ren­de­re il mon­do miglio­re.
Anche i bam­bi­ni e le bam­bi­ne che non par­te­ci­pe­ran­no al camp pos­so­no “vota­re”, basta invia­re il loro disegno/lettera a segretaria@possibile.com.

Espor­rem­mo i loro voti duran­te il camp e nell’ultima gior­na­ta eleg­ge­re­mo le que­stio­ni più men­zio­na­te e a quel­le ci dedi­che­re­mo con urgenza.

Infi­ne sem­pre nel­la mat­ti­na di dome­ni­ca avre­mo non noi l’avvocata Ste­fa­nia Cata­le­ta com­po­nen­te del Coor­di­na­men­to Mino­ri del­la Sezio­ne Ita­lia­na di Amne­sty International.
In occa­sio­ne dei 30 anni dall’adozione del­la Con­ven­zio­ne di New York sui dirit­ti del fan­ciul­lo insie­me a lei avvie­re­mo una serie di con­fron­ti per costrui­re una cam­pa­gna e una pro­po­sta poli­ti­ca guar­da­ta con gli occhi dei bam­bi­ni.

In un Pae­se dove i bam­bi­ni non han­no abba­stan­za voce e atten­zio­ne da par­te di poli­ti­ca e istru­zio­ni, per noi sono la priorità.

Vi aspet­tia­mo al Politicamp!
Accom­pa­gna­te anche i vostri genitori!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Anche ammesso che fosse condivisibile l’obiettivo di anticipare la conclusione del percorso scolastico, l’ipotesi della riduzione a quattro anni del ciclo secondario appare superficiale e semplicistica. In pratica, si tratterebbe di farcire in quattro anni gli studenti dei medesimi contenuti attualmente sviluppati in cinque.