Una traccia c’è

Alber­to Asor Rosa scri­ve oggi sul Mani­fe­sto che a sini­stra “non c’è trac­cia” di “un vero e pro­prio pro­gram­ma, una serie di pun­ti chia­ri e defi­ni­ti intor­no a cui far qua­dra­to” e attor­no a cui costrui­re una “Costi­tuen­te di Sini­stra”.

Ci per­met­tia­mo di dire che, seb­be­ne il per­cor­so sia appe­na comin­cia­to e la stra­da per­cor­re­re anco­ra lun­ga, una trac­cia c’è.
Ormai 4 mesi Pos­si­bi­le ha lan­cia­to la sua Costi­tuen­te del­le Idee, una tre gior­ni in cui abbia­mo discus­so su pro­po­ste e pro­get­ti con­cre­ti sui temi fon­da­men­ta­li per dare una pro­po­sta di gover­no al Pae­se (lavo­ro, eco­no­mia, salu­te, dirit­ti, ambien­te, lai­ci­tà, istru­zio­ne e ricer­ca, casa, benes­se­re ani­ma­le, giu­sti­zia, anti­ma­fia), una tre gior­ni aper­ta e par­te­ci­pa­ta da asso­cia­zio­ni, real­tà civi­che, per­so­na­li­tà di rilie­vo nei vari cam­pi trat­ta­ti, espo­nen­ti dei prin­ci­pa­li par­ti­ti del­la sini­stra (e anche qual­cu­no del PD), tut­ti invi­ta­ti con un’u­ni­ca con­di­zio­ne: por­ta­re un’i­dea, una pro­po­sta, un pro­get­to con­cre­to attor­no al qua­le costrui­re una pro­po­sta che pos­sa uni­re la sini­stra nel­l’in­te­res­se del­la Repub­bli­ca.

Da quel­la Costi­tuen­te sono poi nate diver­se altre ini­zia­ti­ve in più par­ti d’I­ta­lia, che han­no ado­pe­ra­to il mede­si­mo sche­ma, ini­zia­ti­ve che van­no avan­ti anche in que­sti gior­ni: l’ul­ti­ma — sul tema del­le disu­gua­glian­ze con il prof Mau­ri­zio Fran­zi­ni — si è tenu­ta l’al­tro ieri, ce ne saran­no alme­no due — sul dirit­to alla casa e sui pre­ca­ri del­la ricer­ca — la pros­si­ma settimana.

A par­ti­re dal­le pro­po­ste rac­col­te duran­te la Costi­tuen­te stia­mo svi­lup­pan­do un Mani­fe­sto che è pro­prio “un pro­gram­ma, una serie di pun­ti chia­ri e defi­ni­ti intor­no a cui far qua­dra­to”, un work in pro­gress che stia­mo met­ten­do a dispo­si­zio­ne di tut­te le for­ze poli­ti­che, le asso­cia­zio­ni, i cit­ta­di­ni che sono inte­res­sa­ti a dare il loro con­tri­bu­to e par­te­ci­pa­re a que­sto per­cor­so che voglia­mo por­ti ad un’u­ni­tà del­la sini­stra basa­ta appun­to su un pro­gram­ma di governo.

Il con­tri­bu­to di una figu­ra del cali­bro del prof Asor Rosa sareb­be cer­ta­men­te pre­zio­so, lo invi­tia­mo per­ciò con estre­mo pia­ce­re a par­te­ci­pa­re anche lui alla Costi­tuen­te del­le Idee e alla ste­su­ra del Mani­fe­sto, maga­ri anche al nostro Poli­ti­Camp che si ter­rà dal 14 al 16 luglio a Reg­gio Emi­lia. La aspettiamo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Anche ammesso che fosse condivisibile l’obiettivo di anticipare la conclusione del percorso scolastico, l’ipotesi della riduzione a quattro anni del ciclo secondario appare superficiale e semplicistica. In pratica, si tratterebbe di farcire in quattro anni gli studenti dei medesimi contenuti attualmente sviluppati in cinque.